Borghi e monumenti abbandonati

La chiesa di San Vittorino

Ci troviamo in provincia di Rieti, in Sabina, una regione del Lazio al confine con l’Abruzzo caratterizzata da monti ricchi di vegetazione ma soprattutto da dolci colline famose per la produzione dello strepitoso olio extra vergine d’oliva.

Inoltrandoci verso le terme di Cotilia, alle pendici del monte Terminillo, poco prima del loro ingresso si possono scorgere sulla destra i resti delle mura di questa chiesa edificata su di un tempio pagano dedicato alle Ninfe dell’acqua. E’ una chiesa abbandonata, in cui sono rimaste parti delle navate, il portale d’ingresso e al cui interno sgorga dal pavimento una sorgente, tra le innumerevoli sorgenti mineralizzate presenti in tutta la zona.

La chiesa, edificata tra il trecento e il quattrocento è situata nella piana di San Vittorino, caratterizzata geologicamente dal fenomeno carsico dei SINKHOLES, una depressione di forma circolare che si è formata perchè è collassata una cavità carsica sotterranea. Nella piana di San Vittorino se ne contano più di 30, tra cui il Lago di Paterno (non abbiamo potuto fare a meno di tuffarci nelle sue acque limpide e fresche!!)

Lasciata la macchina sulla prima stradina di campagna subito dopo la chiesa, si può accedere all’interno tramite un piccolo sentiero che parte dalla strada principale. Dopo aver varcato il portale di marmo ancora intatto, l’impatto visivo è meraviglioso. La chiesa non ha più il tetto, crollato dopo alcuni eventi tellurici, ed è grazie a questo che i raggi del sole entrano indisturbati tra la vegetazione presente all’interno riflettendosi sul pavimento oramai ricoperto di acqua. Il silenzio presente tra le navate della chiesa è interrotto solo dallo scorrere dell’acqua della sorgente che è freschissima e buonissima!!!!

La chiesa sta progressivamente sprofondando lasciando spazio alla risalita della sorgente ed è proprio questo mix di acqua, vegetazione selvaggia e resti di antiche navate che rende il luogo unico e fuori dal tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!