Angoli fuori dal tempo

Angoli fuori dal tempo: un fiore nato nel cemento

Nato da appena 4 mesi, in un anno difficile e funesto, Angoli fuori dal Tempo è stato la mia ancora di salvezza contro una corrente inevitabile di divieti, di mancanza di libertà, di chiusure che ci ha inevitabilmente coinvolti e disorientati tutti .

E’ diventato il mio rifugio, il mio modo di conservare la libertà di vivere, scoprire, fotografare tutto ciò che per me è bello, emozionante, diverso, aiutandomi a rimanere a galla in un mare di difficoltà e disagio.

Per questo ho voluto raccogliere le foto più significative dei luoghi visitati in questi mesi e una ricca galleria di immagini femminili, alcune delle quali non ho mai pubblicato ma che sono famose tra gli amanti della street art.

Gironzolando per paesini abbandonati

In questi mesi ho cercato sia luoghi lasciati cadere in rovina, come fabbriche, uffici capannoni, ma ho anche gironzolato in cerca di paesini antichi e abbandonati che però conservavano ancora il loro fascino originario.

Spesso sono stata accompagnata dal mio piccolo ragazzo curioso e vivace con cui ho condiviso tanti attimi di stupore e bellezza.

A volte invece ho preferito viaggiare da sola, dedicandomi momenti d’intimità, in cui ho riflettuto, ricordato, progettato e fantasticato, sempre accompagnata dalla mia musica e dalla mia fidata reflex.

Vi lascio poche immagini che rappresentano i luoghi visitati e fotografati nel 2020, i primi di questo incredibile viaggio. (Ovviamente trovate tutti i dettagli nei vari articoli del blog).

San Vittorino, 'La chiesa delle Acque' Rieti
Abazia di Santa Maria del Piano (RI)
cascate di Rio Petescia (RI)
Forglieta borgo abbandonato (FR)
Acropoli di Arpino (FR)
Rocchettine borgo abbandonato (RI)
Rocchette (RI)
Acquapendente (VT)
Bosco del Sasseto (VT)
Torre Alfina (VT)

Alla scoperta di un nuovo mondo

Ma Angoli fuori dal tempo mi ha premesso anche di conoscere un mondo nuovo, per me inesplorato, fatto di tanti piccoli angoli di arte e di artisti che rendono spazi, muri e luoghi abbandonati pieni di colore, speranza e messaggi. 

La street art che fino a poco tempo fa osservavo superficialmente, è diventata una parte di me. Adesso, dovunque vada, rimango catturata da ogni scritta, disegno, immagine che trovo, cercandone il senso, la bellezza e la storia.

E’ dentro questo mondo inconsueto e da molti criticato, che ho avuto la fortuna di conoscere nuovi amici, ognuno dei quali mi ha regalato emozioni, mi ha introdotto in luoghi che non avrei mai immaginato di scoprire, ha reso leggeri e fuori dal tempo tanti attimi trascorsi insieme.

Un grazie speciale va a fotografia errante; senza di loro nulla sarebbe iniziato!!! 

E poi ci sono Cristina, Giselle e Daniele, tre splendidi compagni di viaggio con cui  ho condiviso ‘scorribande’ e momenti di leggerezza!

In sintesi da questo anno veramente tosto, è nata un’avventura pazzesca! Come un fiore che per dispetto nasce e continua a crescere in mezzo al cemento!

Immagini femminili, raccolta 2020 

Per ricordare ciò che di positivo mi ha regalato quest’anno (senza dare soddisfazione a ciò che invece mi è stato tolto!), ho pensato di raccogliere un po’ di fotografie che ho scattato nel 2020 e che hanno come soggetto immagini femminili. 

A molti di voi sono piaciute quelle pubblicate nei vari post, ne ho aggiunte altre altrettanto belle.

Alcuni artisti che ho imparato a conoscere e ad apprezzare in questo periodo hanno dedicato molte delle loro opere alle donne, ai loro volti, ai loro occhi, alla loro forza, ma anche alla loro sensibilità.

Spero che vi piacciano!!!

Buon Anno a tutti e in particolar modo a chi mi ha seguito e letto in questo 2020!!!

2 commenti

error: Content is protected !!